La Storia

Il Gruppo Sportivo Pattinaggio rappresenta una fra le associazioni sportive più organizzate ed attive del comune di Santa Maria Nuova.
Il GSP nasce a Santa Maria Nuova il 20 maggio 1968, all’inizio le attività di preparazione atletica ed allenamenti venivano effettuate per le strade del paese.
In seguito negli anni 1973/74 grazie all’impegno delle autorità comunali, alla collaborazione della regione Marche, che hanno saputo sfruttare i finanziamenti dell’epoca da parte del CONI previsti per la costruzione di nuovi impianti sportivi, fu costruito il pattinodromo comunale, che tutt’oggi rappresenta motivo di orgoglio per Santa Maria Nuova grazie alla sua imponenza e bellezza.
Tale struttura ci viene invidiata dagli addetti ai lavori dell’ Italia intera e non solo. L’impianto offre una pista piana interna di 80 metri per le competizioni dei più piccoli, e un anello sopraelevato esterno di 165 metri per le gare degli atleti più grandi. Inoltre una estesa gradinata adiacente alla pista, permette di accogliere circa 2000 spettatori che comodamente possono assistere alle manifestazioni in assoluta tranquillità e sicurezza.
Fra i vari atlteti del GSP di quell’epoca va ricordata la pluricampionessa regionale Annaelisa Bomprezzi, alla quale in seguito fu intestato il pattinodromo.
Nel 1975 fu un anno memorabile per il GSP, in quell’anno furono organizzati a Santa Maria Nuova i campionati Italiani.
Nel 1980 il GSP organizzò il campionato Europeo corsa su pista.
L’anno successivo, 1981 fu l’inizio della “SEI GIORNI ROTELLISTICA”, nella seconda settimana di Agosto a ridosso del ferragosto, atleti di tutta Europa e vari altri stati per sei giorni si confrontavano fra loro, dando vita ad uno degli spettacoli più belli ed interessanti del mondo del pattinaggio.
Per 15 anni fu una fra le manifestazioni sportive di pattinaggio più importanti del settore.